Stop ai brevetti sui vaccini.

Ieri a #Roma abbiamo manifestato per chiedere accesso ai vaccini per tutti i popoli in occasione della riunione del #G20 sulla sanità.
Purtroppo la Commissione europea, nonostante il voto del Parlamento europeo, continua ad essere schierata dalla parte delle multinazionali di #BigPharma.

Oggi torneremo in piazza per un’altra giornata di lotta. Ci vediamo alle 14 in Piazza della Repubblica a Roma!

Per chi non l’avesse ancora fatto, firmate l’iniziativa https://noprofitonpandemic.eu/it/ dei cittadini europei per essere sicuri che la Commissione europea faccia tutto quanto in suo potere per rendere i vaccini e le cure anti-pandemiche un bene pubblico globale, accessibile gratuitamente a tutti e tutte.

A sostegno del popolo palestinese

Dopo essere scesi in strada per sensibilizzare su un tema spinoso come quello degli infortuni sul lavoro e avere racconto la testimonianza diretta di chi vive sulla propria pelle sopraffazione e sfruttamento oggi eravamo nuovamente in piazza per esprimere il nostro dissenso verso una delle vicende geopolitiche più assurde e violente che la storia abbia conosciuto ovvero quella del popolo palestinese, un popolo al quale è negato il diritto più elementare , il diritto ad esistere ad essere riconosciuto come tale con una propria libera patria in libero stato, per assurdo però quel popolo che lotta per ciò che dovrebbe essere elementare è regresso ad opera delle principali potenze mondiali a manipolo di terroristi e al ruolo di complici chiunque osi mettere in dubbio lo stato di cose presente e schierarsi dalla parte dei palestinesi; nella disputa tra israeliani e palestinesi chi viene sfrattato dalle proprie terre e dalle proprie case? I palestinesi e chi sono le vittime? La risposta sembrerebbe ovvia , i palestinesi quel popolo al quale come dicevamo è negato ogni diritto e invece no troppo facile perché ancora una volta con l’aiuto delle solite super potenze occidentali l’ovvietà viene stravolta e il carnefice governo israeliano diventa vittima con nei fatti potere di vita o di morte su altre persone colpevoli tra parentesi di occupare da tre millenni una terra che qualcuno rivendica per diritto divino come di sua esclusiva proprietà. Noi siamo invece fermamente convinti e sicuri di quale sia la parte giusta dove schierarsi ,quella di gente che per difendersi è costretta a contrapporre pietre o poco più all’esercito più potente una potenza nucleare che tutti conoscono ma ufficialmente inesistente o uno dei più, quello di Israele, uno stato senza una costituzione e che non ha delineato ufficialmente i propri confini e chissà se proprio in virtù di questo si sente in diritto di occupare le altrui terre a proprio piacimento. Smetta l’Occidente di essere complice di uno stato senza costituzione e senza confini tracciati,questa si nazione illegittima e permetta a gente oppressa di avere una propria nazione. Palestina libera patria , libero stato